Testimonianze

Marialucia, mamma di Alessandro

“Quando i Doman mi hanno proposto di fare Yoga, era l’ultimo dei programmi a cui pensavo, o meglio pensavo proprio di non farlo! le loro riviste , ed ho deciso di far provare Yoga ad Ale, ma dandomi un termine di 3 mesi, dopo avrei smesso. Invece, come al solito Ale stravolge tutto. Yoga è stata ed è una delle parti più belle del programma: Ale si rilassa molto, dice di mettere in pausa il suo corpo, ma anche dal punto di vista dell’emoglobina tutto è migliorato.
In principio Yoga venne dato ad Ale proprio perché era un bambino anemico, infatti si pensava a trasfusioni di sangue, poi con Yoga e altri piccoli accorgimenti anche l’emoglobina è ritornata nei valori normali. Credo che per i bambini cerebrolesi, o con altre patologie, sia importante questa pratica perché dà loro la possibilità di ritrovare se stessi e conoscere il proprio mondo interiore, che comunque resta intrappolato nel loro corpo”.

LaStampa.it

“Ha il sorriso largo e gli occhi chiari Ylenia, mentre insegna ai suoi bambini speciali. Si commuove delle loro frasi in cui sa vedere la poesia, dei loro giochi, dei loro piccoli e grandi miglioramenti. Li va a trovare a casa e lavorano insieme, con calma. Stretching, respiro, pace. I medici dicono che i loro valori si normalizzano. Eppure Ylenia Malti non fa niente di speciale.
O forse sì: insegna yoga a dei bambini con capacità limitate o differenti dalla norma…” Leggi tutto

LaRepubblica.it

“Ma che brava Ylenia Malti. Si è assunta un compito impegnativo e la sua abnegazione la fa assurgere a modello di quell’universo giovanile pieno di slanci, di bellezza e amore che a molti appare invece amorfo, senza carattere, forza e vitalità. Ylenia fa l’insegnante di Yoga Anusara Inspired (una tecnica che si traduce con ‘fluire con grazia e seguire il proprio cuore’) nella capitale…” Leggi tutto

Ilaria – Mamma di Christian

“Mi chiamo Ilaria e sono la mamma di Christian, un ragazzino di 14 anni con ritardo mentale medio-grave. Ho incontrato Ylenia su facebook mentre cercavo pagine dedicate alla disabilità. Premetto che pratico yoga da 5 anni e ho provato sul mio corpo e sulla mia mente i benefici di quest’antica disciplina, ma mai avrei pensato che fosse possibile far praticare yoga anche a mio figlio. Così la contatto e scopro che lavora proprio nella mia città! Bingo!!


Tentar non nuoce. Prendo un appuntamento per conoscerla di persona. Rimango piacevolmente sorpresa perché Ylenia è proprio così come si vede dalla foto su Fb: solare, dolce, positiva e scopro con piacere anche molto motivata e preparata. E soprattutto ha un grande pregio, la pazienza, che per le persone che vogliono lavorare nel campo della disabilità è fondamentale. Vuole sapere tutto del mio Christian per riuscire a coinvolgerlo e a creare fin da subito una buona relazione.


Inizialmente avevo dei dubbi perché pensavo potesse essere un’attività troppo pesante per lui ma, per fortuna, mi sbagliavo. E si, perché Ylenia ha la grande capacità di far risultare tutto come un bel gioco Christian lavora con lei divertendosi molto. Praticare le Asana con l’ausilio delle immagini e imitare le posizioni che Ylenia prende di volta in volta hanno dato la possibilità a Christian di esplorare il suo corpo e prenderne sempre maggiore consapevolezza.

E poi c’è tutta la parte del respiro che per Christian è molto importante, essendo malato di Fibrosi cistica. Sono due ore serene: lo sento ridere, respirare, chiacchierare, lavorare, cantare OM ed infine rilassarsi e allora gioisco per aver cliccato “mi piace” sulla pagina Fb “yoga per bambini con bisogni speciali” e aver trovato il coraggio di far provare anche a mio figlio i benefici di un’antica disciplina”.

Michelle McLaughlin, OTR/L (Academy for Autism in Orlando, FL)

“Yoga is a great tool for kids with special needs including Autism. It helps with sensory processing, modulation, registration, body awareness, relaxation, motor planning, postural control, core strength, proximal strength, endurance, coordination, bilateral integration, balance, sequencing, following directions, attention span, social interaction, etc. etc”.